ESISTE UNA MATRIX CHE STA' PER ESSERE DISTRUTTA PER SEMPRE

domenica 29 maggio 2011




I Filistei 

E' dal termine "filisteo", che il nome "palestinese" (peleshet) è stato preso. In effetti, gli antichi Filistei e i moderni palestinesi hanno qualcosa in comune: entrambi sono invasori di altri paesi..!! Ed è proprio questo il significato del loro nome, che non è una denominazione etnica, ma un aggettivo applicato loro: "INVASORI" dal termine orginario [peleshet], il "pelesh" è un verbo che significa "secessionisti", "intrusi". I Filistei erano una confederazione di popoli non semitici che provenivano dall'isola di Creta, le isole dell'Egeo e dall'Asia Minore; noti anche come "popoli del mare". Le tribù principali erano Tzekelesh, Shardana, Akhaiusha, Danauna, Tzak Messa o Meshwesh, Lukki, Dardano, Tursha, Keshesh o Karkisha, Labuan e Irven. La patria originaria del gruppo dominante nella federazione dei Filistei, ossia la "peleshati", era l'isola di Creta. Quando la civiltà minoica crollò improvvisamente, anche la cultura minoica di Creta scomparve a causa degli invasori che provenivano dalla Grecia e che assunsero il controllo dell'isola. Questi antichi Cretesi arrivarono anche ​​nel sud del paese di Canaan, ed erano conosciuti come "peleshtim e keretim" dagli Ebrei e dai popoli Cananei (che erano alleati per combattere gli invasori). Il primo insediamento dei Filistei sembra essere stato proprio quello di Gaza, il cui nome originale era "Minoah" un chiaro riferimento al regno Minoico da cui essi provenivano. Hanno anche invaso l'Egitto e sono stati sconfitti dal faraone Ramses III, nel 12 ° secolo a.C. I Filistei erano organizzati in città-stato, essendo il nucleo Pentapoli: Gaza, Ashdod, Ashkelon, Gath e Ekron e il suo territorio originario sulla costa mediterranea, era un po 'più ampio di quello attuale "striscia di Gaza" e una parte della regione di Giuda. Essi non hanno mai conquistato Hebron, Gerusalemme e Gerico..!! 

I popoli del mare che invasero l'Egitto furono deportati in altre terre del Mediterraneo e non si evolvettero per diventare un popolo arabo, ma scomparvero e non furono più riconoscibili sin dall'epoca romana. Quelli che vivevano nella regione di Canaan furono sconfitti dal re David, i migliori guerrieri tra di essi furono scelti da David come sua guardia personale. I Filistei erano ancora a Gaza quando tutta la regione fu sottomessa da Sargon II di Assiria, e dopo quel tempo essi scomparvero dalla storia. Mai più sono stati citati dal ritorno degli ebrei dalla deportazione in Babilonia. 

Conclusione: nessuna persona al mondo potrebbe dimostrare la discendenza filistea dei palestinesi, tuttavia, se i palestinesi insistono nel rivendicare uno Stato mai esistito in quella regione, allora devono riconoscersi come invasori della terra di Israele, e dovrebbero chiedere alla Grecia di restituire loro l'isola di Creta..!! I Filistei sono estinti, e qualsiasi riferimento ad un presunto rapporto genetico con loro è completamente falso in quanto è storicamente impossibile da stabilire. In ogni caso, la rivendicazione del patrimonio filisteo è inutile perché non può legittimare qualsiasi paese in cui si sono stabiliti occupanti stranieri e non abitanti nativi. I filistei non erano arabi, e l'unica caratteristica comune tra i due popoli è che Israele dovrebbe essere considerato come loro un invasore, i Filistei dal mare e i Semiti dal deserto. Non vogliono Gerusalemme come loro città, che non è mai stata di loro interesse, vogliono semplicemente uccidere gli ebrei, a cui è appartenuta per tremila anni. I Filistei hanno preso agli israeliti l'Arca del Patto, e i palestinesi moderni tentano di prendere la città del Patto. Questo è il VERO spirito che domina le azioni e le emozioni di quelle masse di uomini e donne controllati dagli illuminati.

Palestinesi: No, non sono affatto un antico popolo, ma lo propagandano come verità. Sono nati in un giorno, dopo la guerra dei sei giorni nel 1967. Se fossero veri Cananei, parlerebbero ebraico e chiederebbero alla Siria di ridargli la loro terra occupata in Libano, ma non lo sono affatto..!! Se fossero Filistei, chiederebbero l'isola di Creta (civiltà Minoica) alla Grecia, avrebbero riconosciuto che non hanno nulla a che fare con la Terra di Israele, e avrebbero chiesto scusa a Israele per aver rubato l'Arca dell'Alleanza.

La terra chiamata "Palestina" 

Nel secondo secolo d.C., l'ultimo tentativo da parte degli ebrei di raggiungere l'indipendenza dall'impero romano si è conclusa con la famosa caduta di Masada, che è storicamente documentata e universalmente riconosciuta come il fatto che ha determinato la diaspora ebraica in modo definitivo. La terra dove questi eventi si sono verificati era conosciuto fino ad allora come la provincia della Giudea, e non vi è alcuna menzione di un luogo chiamato "Palestina", prima di quel momento. L'imperatore romano Adriano era molto arrabbiato con la nazione ebraica e voleva cancellare il nome di Israele e Giuda dalla faccia della terra, in modo che nessun paese avrebbe avuto alcun ricordo per appartenere a quel popolo ribelle. Allora decise di sostituire il nome di quella provincia romana; e ricorse alla storia antica per trovare un nome che avrebbe potuto essere opportuno per cancellare l'altro, così fu scoperto che un popolo estinto, sconosciuto in epoca romana, denominato "Filistei", un tempo aveva vissuto in quella zona ed era stato nemico giurato degli Israeliti. Pertanto, usando l'alfabeto latino, restaurò il vecchio nome di quel popolo "Peleshet", coniando un nuovo nome: "Palaestina", un nome che sarebbe stato fastidioso per gli ebrei perchè ricordava loro i vecchi rivali.  

Lo fece con l'esplicito scopo di eliminare tutte le tracce dalla memoria dei popoli, della storia ebraica. Gli antichi romani, come i palestinesi moderni hanno rispettato la profezia della Scrittura che dice: "Poiché, ecco, i tuoi nemici si agitano, i tuoi avversari alzano la testa. Tramano insidie contro il tuo popolo e congiurano contro quelli che tu proteggi. Dicono: «Venite, distruggiamoli come nazione e il nome d'Israele non sia più ricordato!» Poiché si sono accordati con uno stesso sentimento, stringono un patto contro di te"- (Salmo 83:3-4). Ma Israele e la sua memoria sono ancora vive. Qualsiasi persona onesta avrebbe riconosciuto che non vi è alcuna menzione del nome Palestina nella storia, prima che i Romani ribattezzassero la provincia della Giudea come [Palaestina], e che questo nome non si trova in alcun documento antico, non è scritto in alcuna fonte Biblica, sia nelle Scritture ebraicche che nel Nuovo Testamento greco, né in assiro, nè nelle fonti persiane, macedoni, tolemaiche, seleucidi e greche, e che nessun "palestinese" è mai stato menzionato, NEMMENO DA PARTE DEI ROMANI CHE HANNO REINVENTATO IL TERMINE.

 
Se "i palestinesi", presumibilmente furono gli abitanti storici della Terra Santa, perché non lottarono per l'indipendenza dalla dominazione romana come hanno fatto gli ebrei?  
Come è possibile che nessun leader palestinese condusse una rivolta contro gli invasori romani figura in alcun documento storico?  
Perché non sorse un qualsiasi gruppo di ribelli palestinesi, per esempio come gli zeloti ebrei?  
Perché tutti i documenti storici citano gli ebrei, gli abitanti nativi, i Greci, i Romani e gli altri come dimora degli stranieri in Giudea, ma non un popolo palestinese, sia come nativo o straniero? 

Inoltre, non vi è alcun riferimento a un popolo palestinese nel Corano, anche se i musulmani affermano che il loro profeta è stato una volta a Gerusalemme (un evento non menzionato affatto nel Corano). Risulta evidente che egli non incontrò alcun palestinese in tutta la sua vita, né i suoi successori. Il califfo al-Ayyub Salahuddin (il famosissimo Saladino), conosceva gli ebrei e li ha invitati gentilmente a stabilirsi a Gerusalemme, che ha riconosciuto come la loro patria, ma non ha mai visto alcun palestinese ... Dire che i palestinesi sono il popolo originario di Eretz Yisrael non è solo contro la storia secolare, ma anche contro la storia islamica. Il nome "Falastin" che gli arabi oggi usano per "Palestina" è un nome arabo, ma è stato adottato e adattato dal "Palaestina" latino. Come può un popolo arabo avere un nome occidentale invece di uno nella sua lingua? Perché il termine "palestinese" per un piccolo gruppo di arabi è solo una creazione politica moderna senza alcuna base storica o etnica, e non indica alcun popolo prima del 1967.  

Uno scrittore e giornalista arabo ha dichiarato:

  "Non c'è mai stata una terra conosciuta come Palestina governata dai palestinesi. I palestinesi sono arabi, indistinguibili dai giordani (un'altra recente invenzione), siriani, iracheni, ecc. Tenete a mente che gli arabi controllano il 99,9 per cento del Medio Oriente. Israele è un decimo dell'uno per cento della terra. Ma questo è troppo per gli arabi. Loro lo vogliono tutto. E questo è in definitiva il motivo dei combattimenti con Israele ... Non importa quante concessioni di terre faranno gli israeliani, non sarà mai abbastanza " .

    
- Joseph Farah, "Miti del Medio Oriente" - 

Prendete in considerazione ciò che altri arabi sinceri hanno dichiarato:

    
"Non c'è mai stato un paese chiamato Palestina."Palestina" è un termine inventato dai sionisti. Non c'è una Palestina nella Bibbia. Il nostro paese è stato per secoli parte della Siria. "Palestina" è estranea a tutti noi. Sono i sionisti che hanno introdotto questo nome. 

 
- Ainu bambini Bey Abdul-Hadi, siriano leader arabo nel British Commission Peel, 1937 - 


   "Non esiste una cosa come la Palestina nella storia, assolutamente no"

    
- Professor Philip Hitti, storico arabo, 1946 -

    
"E 'di dominio pubblico il fatto che la Palestina non è altro che Siria meridionale"

    
- Rappresentante di Arabia Saudita alle Nazioni Unite, 1956 - 


Le dichiarazioni, fatte dai politici arabi prima del 1967, non avevano la minima idea dell'esistenza di un popolo palestinese. Come e quando hanno invece cambiato idea ed hanno deciso che questo stato esiste..?? Quando lo Stato di Israele fu ristabilito nel 1948, i "palestinesi" non esistevano ancora, gli arabi non avevano ancora scoperto questo "vecchio" popolo. Erano impegnati con l'obiettivo di cancellare il nuovo Stato Sovrano e non avevano affatto intenzione di creare un'entità palestinese, ma solo di ri-distribuire la terra tra gli Stati arabi esistenti. Sono stati sconfitti. Provarono di nuovo a distruggere Israele nel 1967, e sono stati umiliati in soli sei giorni, in cui hanno perso la terra che avevano usurpato nel 1948. In quei 19 anni di occupazione araba di Gerusalemme, la Giudea, Samaria e la  striscia di Gaza, né la Giordania, nè l'Egitto, "suggerirono" l'idea di creare uno stato "palestinese" perché i palestinesi non esistevano ancora ... Paradossalmente, durante il mandato britannico, nessun gruppo arabo è stato chiamato "palestinesi", ma [ebrei]..!!

Cosa hanno dichiarato altri arabi dopo la Guerra dei sei giorni:

    
"Non c'è differenza fra giordani, palestinesi, siriani e libanesi. Siamo tutti parte di una nazione. E' solo per ragioni politiche che sottolineiamo la nostra identità palestinese, in particolare ... sì, l'esistenza di una identità separata palestinese serve solo per scopi tattici. La fondazione di uno Stato palestinese è una nuova arma per continuare la battaglia contro Israele ".
 
 - Zuhair Muhsin, comandante militare del membro del consiglio esecutivo dell'OLP - 

  "Tu non rappresenti la Palestina, come possiamo noi, non dimenticare questo punto:.. Non c'è una cosa come un popolo palestinese, non vi è nessuna entità palestinese, c'è solo la Siria. Voi siete parte del popolo siriano, la Palestina è parte integrante della Siria. Quindi noi, le autorità siriane, siamo i veri rappresentanti del popolo palestinese ".

    
- Il dittatore siriano Hafez Assad al leader dell'Olp Yasser Arafat - 




"Quando ho vissuto in Palestina, tutti quelli che conoscevo potevano risalire alle loro origini e al paese d'origine di cui venivano i bisnonni. Tutti sapevano perfettamente che le loro origini non venivano affatto dai popoli Cananei, ma ironia della sorte, questo è stato uno dei temi della nostra educazione Medio Oriente incluso. Il fatto è che i palestinesi di oggi sono solo immigrati provenienti dalle nazioni vicine. Sono cresciuto sapendo bene che la storia e le origini dei palestinesi di oggi venivano dallo Yemen, Arabia Saudita, Marocco, Grecia, Sherkas musulmani russi, musulmani bosniaci, e dalla Giordania. Mio nonno, che era un dignitario a Betlemme, perse la vita prima dell'avvento di Abdul Qader Al-Husseni (il leader della rivoluzione palestinese), dopo essere stato accusato di aver venduto terreni agli ebrei. Egli sapeva che la sua gente quando venne a Beit Sahour (Campo dei pastori) nel distretto di Betlemme era un deserto e il padre venne a stabilirsi lì con sei altre famiglie."

    
- Shoebat Walid, un arabo ex-palestinese - 

Anche quando gli arabi hanno dominato la regione dal 640 d.C. fino a 1.099 d.C., non sono mai stati la maggioranza della popolazione. Quasi tutti gli abitanti erano cristiani, assiri, armeni ed ebrei.
Se i documenti storici, i commenti scritti da testimoni oculari e le dichiarazioni dei più prestigiosi studiosi arabi non sono ancora sufficienti, allora si può citare l'autorità più importante per gli arabi musulmani:

    
"Rivolgendosi [Allah] disse ai figli di Israele: 'abitate sicuramente nella Terra Promessa. E quando l'ultima denuncia passerà, riuniremo quì grandi moltitudini.' .."

    - Corano 17:104 -  

Ogni sincero musulmano deve riconoscere la Terra che chiamano "Palestina", come la patria degli ebrei, secondo il libro che considerano il più sacro e la rivelazione finale di Allah.

La continuità della presenza ebraica in Terra Santa 

Ogni volta che si arriva alla questione della popolazione ebraica in Israele, è data per scontata l'idea che gli ebrei sono "di ritorno" in patria dopo due millenni di esilio. E 'vero che questo è il caso per la maggior parte degli ebrei, MA NON TUTTI. Non è corretto dire che l'intera nazione ebraica era in esilio. Il lungo esilio, conosciuto come "la diaspora", è un fatto documentato che conferma la legittimità della rivendicazione ebraica in Terra d'Israele, ed è il risultato delle guerre di indipendenza ebraiche dall'Impero romano. Se "i palestinesi", presumibilmente eranop gli abitanti storici della Terra Santa, perché non lottarono per l'indipendenza dalla dominazione romana come hanno fatto gli ebrei? Come è possibile che neanche un solo leader palestinese che condusse una rivolta contro gli invasori romani è stato mai menzionato in alcun documento storico? Perché tutti i documenti storici citano gli ebrei e gli abitanti nativi, Greci, Romani e gli altri come stranieri che vivono in Giudea, ma nessun popolo palestinese sia come nativo che come straniero? Dopo l'ultima guerra, l'imperatore Adriano saccheggiò Gerusalemme nel 135 d.C. e cambiò il suo nome in "Aelia Capitolina", e il nome della Giudea da "Palaestina", per rimuovere l'identità ebraica della faccia della terra. La maggior parte degli ebrei furono espulsi dalla loro terra dai romani, che determinarono l'inizio della grande diaspora. Tuttavia, piccoli gruppi di ebrei rimasero in molte zone della regione che fu chiamata "Palestina", con i loro figli vissero in quelle terre continuamente per generazioni fino a quando i pionieri sionisti cominciarono a rientrare in massa alla fine del XIX° secolo. Pertanto, la pretesa ebraica in Terra d'Israele è giustificata non solo in base all'antica promessa biblica, ma anche da una presenza permanente degli ebrei come unica comunità autoctona etnica in Terra Santa. Attraverso i secoli e nelle diverse dominazioni, l'ebreo "palestinese" non è mai stato all'assimilato, ma ha mantenuto la sua identità spirituale e culturale, e le relazioni con le altre comunità ebraiche del Medio Oriente. L'afflusso continuo di ebrei Mizrachim (Orientali) e sefarditi (mediterranei spagnoli) verso la Terra Santa hanno contribuito a mantenere l'esistenza della popolazione ebraica nella zona. Questa permanente presenza Ebraica in quella terra impropriamente chiamata Palestina, precede di molti secoli l'arrivo del primo conquistatore arabo. 

Anche quando Gerusalemme fu dichiarata proibita agli ebrei in periodi diversi (dal momento che i romani proibivano a tutti gli ebrei entrare nella città), molti di essi si stabilirono nelle immediate vicinanze.. e in altre città e villaggi della regione. Una comunità ebraica è stata fondata sul monte Sion. Il dominio Romano prima e poi bizantino era opprimente, agli ebrei era vietato fare preghiere al Kotel, dove vi era il Sacro Tempio. I Persiani sasanidi presero il controllo di Gerusalemme nel 614 d.C. alleati con gli ebrei locali, ma cinque anni più tardi la città cadde sotto il controllo di Bisanzio, che fu effimero perché nel 638 d.C. Gerusalemme fu catturata dal califfo Omar. Questa è stata la prima volta che un leader arabo mise piede nella Città Santa, patria di popoli non arabi (ebrei, assiri, armeni, greci e le altre comunità cristiane). Gli ebrei dopo secoli di oppressione da parte dei romano-bizantini accolsero con favore i conquistatori arabi, nella speranza che le loro condizioni migliorassero. Gli arabi trovarono una forte identità ebraica, e intorno a Gerusalemme gli ebrei vivevano in ogni quartiere del paese e su entrambi i lati del Giordano. In realtà, gli ipotetici "palestinesi" che storicamente avevano vissuto in quelle terre non erano altro che gli stessi ebrei..!! Città come Ramallah, Gerico e Gaza sono state sempre interamente ebraiche fino a quel momento. Gli arabi, che non avevano un nome nella propria lingua per descrivere questa regione, hanno adottato il nome latino "Palaestina", che tradotto in arabo suona come "Falastin". 

I primi immigrati arabi che si stabilirono nella impropriamente chiamata Palestina - o secondo la concezione moderna delle Nazioni Unite, i primi "profughi palestinesi", erano arabo-ebrei, vale a dire Nabatei
che avevano adottato il giudaismo. Prima dell'Islam, i prosperosi e ricchi centri di "Khaybar" e "Yathrib" (rinominata Medina) erano ebrei, le città dei Nabatei. Quando le orde musulmane conquistarono la penisola arabica, tutta la ricchezza è stata ridotta in macerie, i musulmani perpretarono grandi massacri contro gli ebrei e li rimpiazzarono con masse ignoranti di "fellahin" sotto la nuova religione. I sopravvissuti dovettero fuggire e rifugiarsi in Terra Santa, in particolare a Gerico e Dera'a, su entrambi i lati del Giordano. I califfi arabi (Omayyadi, Abbasidi e Fatimidi) controllarono la zona fino al 1071 d.C., quando Gerusalemme fu conquistata dai Turchi seleucidi e dopo quel tempo, ma non è mai stata sotto la dominazione araba. Durante tale periodo, gli arabi non hanno mai avuta una struttura permanente sociale, ma si limitarono a governare sui non-nativi abitanti arabi, cristiani ed ebrei. Qualsiasi storico onesto può notare che gli arabi governarono la Terra Santa tre secoli meno di quanto dominarono la Spagna! Nel 1099 d.C., i Crociati europei conquistarono l'impropriamente chiamata Palestina e stabiliscono un regno politicamente indipendente, ma non svilupparono mai una identità nazionale; era solo un presidio "cristiano" dell'Europa. I crociati erano perversi e cercarono con ogni mezzo di eliminare tutte le espressioni della cultura ebraica, ma tutti gli sforzi si conclusero senza successo. Nel 1187 d.C., gli ebrei hanno parteciparono attivamente con Salah-ud-Din Al'Ayyub (Saladino) contro i crociati nella conquista di Gerusalemme.  

Saladino, che era il più grande conquistatore musulmano [non era un arabo], ma un curdo..!! I Crociati tornarono e presero Gerusalemme nel 1229-1244 d.C. Seguì un periodo di caos e di invasioni mongole fino al 1291 d.C., quando i mamelucchi completarono la conquista della maggior parte del Medio Oriente e misero la loro capitale al Cairo, in Egitto. i Mamelucchi erano originariamente mercenari dell'Asia centrale e del Caucaso, impiegati dai califfi arabi erano un guazzabuglio di persone il cui principale contingente era composto da Cumani, una tribù turca noto come Kipchak, collegati ai Seleucidi, kimaks e altri gruppi. Tutti questi erano caratterizzati dal loro comportamento ambiguo, perché gli eserciti mercenari Cumani spesso servivano eserciti nemici contemporaneamente. Nel 1517 d.C., Gerusalemme e la Terra Santa vengono conquistati dai turchi ottomani e rimangono sotto questa dominazione per quattro secoli, fino al 1917 d.C., quando i britannici catturano Gerusalemme e istituito il "Mandato di Palestina". Era la fine dell'Impero Ottomano (Il Califfato), che sottomette tutti i paesi chiamati arabi sino ad ora. Infatti, dopo la caduta del Califfato nel 945 d.C., non vi fù alcuna entità politica araba in Medio Oriente per un millennio..!! 

All'inizio del ventesimo secolo d.C., la popolazione della Giudea e della Samaria, impropriamente chiamata "Cisgiordania" - aveva meno di 100.000 abitanti, la maggioranza dei quali erano ebrei. Gaza non ha avuto più di 80.000 "nativi" fino al 1951 a conclusione della Guerra di Indipendenza di Israele contro l'intero mondo arabo. Gaza è stata occupata dagli arabi: Come è possibile che in soli 50 anni sia cresciuta da 80.000 a oltre un milione di persone? Sono questi arabi di Gaza, tutti così abili ad procreare in modo soprannaturale..?? L'immigrazione di massa è l'unica spiegazione plausibile per una crescita del genere della popolazione. L'occupazione araba tra il 1948 e il 1967 è stata una grande opportunità per i leader arabi per promuovere l'immigrazione di massa di "palestinesi" (una miscela di immigrati arabi), in Giudea, Samaria e Gaza da tutti i paesi arabi, in particolare Egitto, Siria, Libano, Iraq e Giordania. Infatti, dal 1950 fino alla Guerra dei sei giorni, sotto il governo giordano, sono stati fondati più di 250 insediamenti arabi in Giudea e Samaria. La recente costruzione di case arabe sulla base dei materiali utilizzati con blocchi di cemento per costruire dimostra il supporto del governo israeliano che ha permesso a più di 240.000 i lavoratori di entrare in Giudea e Samaria attraverso il confine giordano a partire dalla Conferenza di Oslo - solo per permettere loro di insediarsi in questi territori come i coloni arabi. Il numero reale è probabilmente più alto. Se centinaia di migliaia di lavoratori immigrati in Medio Oriente stanno arrivando in Giudea, Samaria e Gaza, è perché qualcuno è tenuto a dare loro lavoro? In realtà è il contrario, è solo per comprare finanziariamente le persone che rifiutano di accettare la cittadinanza israeliana o giordana, è solo per attrarre più immigrati nella zona di israele. L'Arabia Saudita ha espulso in un solo anno più di 1.000.000 di immigrati senza cittadinanza. È sufficiente che qualcuno penserà che sono tutti "palestinesi", considerando la definizione di "palestinese", come le Nazioni Unite: tutti gli arabi che hanno trascorso due anni in "Palestina", prima del 1948 e i loro discendenti, con o senza alcuna prova o documento. Questa definizione è stata appositamente progettata per includere gli arabi immigrati (non coloni!).
 
Perfidia inglese

La coltivazione del desertico terreno incolto iniziò nel mezzo dello scorso Secolo con l'arrivo dei primi pionieri ebrei. Il loro lavoro ha creato nuovi e migliori condizioni di opportunità, che a sua volta hanno attratto gli immigrati da molte parti del Medio Oriente, soprattutto arabi, ma anche curdi e altri. La Dichiarazione Balfour del 1917, sottoscritta dalla Società delle Nazioni ha ribadito al governo britannico (che ha preso il controllo della Terra Santa, dopo aver sconfitto i turchi ottomani) il principio che "il governo di Sua Maestà" vede con favore la costituzione in Palestina del Jewish National Home, e si adopera per facilitare il raggiungimento di tale obiettivoÈ stato precisato che in quel settore della regione si sarebbe aperto un "insediamento ebraico" è che i diritti delle persone che già vivevano nel paese avrebbero dovuto essere preservate e protette. Il "Mandato per la Palestina", come veniva chiamata la terra occupata dagli inglesi, che originariamente includeva tutto ciò che è oggi la Giordania, e tutto Israele, ed erroneamente chiamati "territori" tra i due (?)-In realtà, il fiume Giordano e il Mar Morto è l'unico "territorio" tra Israele e il Regno hashemita.

Tuttavia, gli interessi politici ed economici della Gran Bretagna e dell'Arabia divennero rapidamente una vergognosa politica anti-ebraica. Il governo britannico ha limitato l'immigrazione ebraica in modo costante. Nel 1939 l'ammissione degli ebrei ad entrare nella Terra Santa è stata completata. Nel momento in cui gli ebrei d'Europa avevano più bisogno di riparo, i britannici si rifiutarono di farli tornare sulle loro terre che erano l'unica speranza di liberazione dalle atrocità della Shoah. Sì, il governo britannico non è meno colpevole della Germania nazista a causa della Shoah! Contemporaneamente i britannici fomentarono e sostennero una massiccia immigrazione di massa di popolazioni arabe nelle terre ad ovest del Giordano. Successivamente, tutta la terra della Palestina a est del fiume Giordano è stata data agli arabi e fu istituito lo stato fantoccio della "Trans-Giordania", il nome fu poi cambiato in "Giordania", dopo che gli arabi occuparono la parte occidentale nel 1948. Non c'era nessun nome storico o tradizionale arabo per questa terra. Con questo atto politico, che ha violato i termini della Dichiarazione Balfour e il Mandato delle Nazioni Unite, gli inglesi rubarono più del 75% della Jewish National Home. Nessun Ebreo è mai stato autorizzato a risiedere a est del fiume Giordano. Quindi sono rimasti al di sotto del 25% del mandato della palestina, e anche in questo residuo, gli inglesi hanno violato i requisiti di Balfour e il mandato per la creazione del Jewish National Home e per l'insediamento ebraico".  Area progressivamente limitata in cui gli ebrei potevano acquistare terreni direttamente, costruire, crescere e lavorare. Dopo la Guerra dei Sei Giorni nel 1967, Israele è stata finalmente insediata su un terreno che era stato proibito agli ebrei dagli inglesi. Tuttavia i successivi governi britannici regolarmente condannano gli insediamenti ebraici come "illegali". Infatti, gli inglesi stavano agendo illegalmente, vietando l'accesso degli ebrei alla Jewish National Home! In conclusione vergognosamente, quando la votazione ha avuto luogo presso le Nazioni Unite per la creazione dello Stato d'Israele il 29 novembre 1947, il Regno Unito si è astenuto. Israele ha riconosciuto l'URSS, i paesi comunisti, gli Stati Uniti e le Filippine. Quando gli inglesi dovettero lasciare la Terra Santa, lasciarono le loro armi nelle mani degli arabi - mentre il divieto agli ebrei di possedere armi, che dovevano essere contrabbandate per difendersi contro gli imminenti attacchi arabi, in cui gli inglesi sarebbero stati distaccati e privi di ogni responsabilità ...

Un "vero" popolo palestinese non è MAI esistito e non esiste affatto, le vittime sono da entrambe le parti in egual misura e la propaganda degli "illuminati-sionisti" offusca le menti dei soggeti deboli alle creazioni di miti e leggende a cui aggrapparsi per dare un senso a questo SIX-TEMA ormai senza senso.

Non arroccatevi su posizioni senza prima esservi ACCERTATI DI OGNI COSA per attenervi a ciò che è eccellente secondo Elohà, e non giudicate prima di aver visto la fine della MATRIX.


In Verità.

mercoledì 25 maggio 2011



NERO E' IL COLORE DELLE TENEBRE IN CUI IL POPOLO CIECO NON SA DOVE ANDARE, VERDE E' IL COLORE DELLA TERRA SU CUI IL POPOLO CAMMINA NELLE TENEBRE, BIANCA E' LA LUCE DI LUCIFERO CHE DALLA SOMMITA' DELLA PIRAMIDE (LA DIVINITA') ILLUMINA E GUIDA IL POPOLO VERSO UN RADIOSO FUTURO.

La vera identità dei palestinesi
 
In questo studio analizzaremo la vera origine e l'identità del popolo arabo comunemente noto come "palestinesi" e il perchè del diffondersi di molti miti su di loro. Questo studio è assolutamente neutro e oggettivo, basato esclusivamente su testimonianze storiche e archeologiche, nonché altri documenti, comprese le fonti arabe, e citando le dichiarazioni da parte delle autorità e personalità islamiche.Ci sono molti miti moderni, o più esattamente, ci si trova ad ascoltare mezze verità che sentiamo ogni giorno attraverso i media come se fossero verità finali. Ad esempio, ogni volta che si menziona il Monte del Tempio a Gerusalemme, si sottolinea che esso è "il terzo luogo santo per i musulmani", ma perché non viene MAI detto che è il primo posto Santo degli ebrei? Le informazioni sono chiaramente di parte!
        
 
Per rendere comprensibile questo studio, deve essere presentato in dueparti:

   
1) Miti e fatti circa l'origine e l'identità dell'ipotetico popolo palestinese

   
2) Miti e fatti per quanto riguarda Gerusalemme e la Terra di Israele


Origine e identità dei palestinesi

I palestinesi sono i più recenti di tutti i popoli della terra, e hanno cominciato ad esistere in un solo giorno a causa di un qualche tipo di fenomeno soprannaturale unico nella storia umana, come è testimoniato da Walid Shoebat, un ex-terrorista Olp che non è riuscito a digerire la menzogna per cui lottava e combatteva la verità:

"Perché il 4 giugno 1967 ero un giordano e improvvisamente il giorno dopo sono diventato un palestinese?"
 

"Non ci importa se ci fosse un governo giordano costituito..?? L'insegnamento che possiamo trarre dalla distruzione di Israele faceva parte di una determinata parte del nostro DNA arabo, ma abbiamo guardato a noi stessi come Giordani fino a quando gli ebrei tornarono a Gerusalemme. Poi, all'improvviso, siamo diventati tutti palestinesi - hanno tolto la stella dalla bandiera Giordana e ad un certo punto abbiamo avuto la bandiera palestinese". Quando abbiamo finalmente capito le bugie e i miti che ci sono stato insegnati, è nostro dovere come persone oneste esporli al mondo.

Questa dichiarazione di un vero e proprio "palestinese" dovrebbe avere qualche significato per un osservatore neutrale e sincero. In realtà, non esiste una cosa come il popolo palestinese o la cultura palestinese, o una lingua palestinese, o una storia palestinese. Non ci fu mai uno Stato palestinese, né si è mai trovata una prova archeologica di antichi popoli palestinesi. Gli attuali "palestinesi" sono un popolo arabo, cultura araba, lingua araba, storia araba. Hanno i loro propri stati arabi, da dove emigrarono in terra d'Israele, circa un secolo fa per contrastare l'immigrazione ebraica. Questa è la verità storica. [ERANO GIORDANI] un'altra recente invenzione britannica, perché non c'è mai stato un popolo noto come "Giordani", dopo la guerra dei sei giorni in cui Israele sconfisse in maniera schiacciante e categorica la coalizione di nove stati arabi e ha ripreso legittimamente quello che già possedeva anticamente la Giudea e la Samaria. Allora gli abitanti arabi di queste regioni vissero una sorta di miracolo antropologico e scopersero che erano diventati palestinesi - qualcosa che non sapevano affatto il giorno prima. Naturalmente, queste persone, con una nuova identità sono stati costruiti artificialmente e inseriti nella storia per rubare la storia di qualcun altro, e questo era l'unico modo per garantire che le vittime del furto non si lamentassaro del fatto di non esistere più. Poi, i leader palestinesi si diedero due linee di condotta degli antichi popoli che abitarono la Terra di Israele: i Cananei e i Filistei. 

I Cananei

I Cananei sono storicamente riconosciuti come i primi abitanti della Terra d'Israele prima che gli ebrei vi si insediassero. In realtà, il nome corretto geografico della Terra d'Israele è Canaan, non "Palestina" (che è una invenzione romana, come discusso di seguito). I Cananei era un popolo che consisteva di tribù diverse, e possono essere divisi in due gruppi principali: quello settentrionale o Cananei della costa e quelli della montagna o Cananei del sud.I Cananei settentrionali abitavano la costa orientale del Mar Mediterraneo dalla parte sud-orientale del golfo di Iskenderun nei pressi del golfo di Haifa. Le sue città principali erano Tzur (Tyro), Tzidon (Sidone), Gebal (Byblos), Arvad, Ugarit, e queste popolazioni sono più noti nella storia con il loro nome greco, Fenici, ma loro si definivano "Kana'ana" o "Kinajnu". Non avevano nessun regno unificato, ma erano organizzati in città autonome che vivevano pacificamente tra di loro e non erano un popolo bellicoso, ma abili commercianti, marinai e costruttori. I Fenici parlavano "aramaico", una lingua che essi adottarono dai loro vicini di lingua semitica e che era strettamente connessa alla lingua ebraica (non l'arabo!). Fenici e Israeliti non avevano bisogno di interpreti per capirsi. Hanno avuto la stessa sorte quando l'antico Regno di Israele cadde sotto la dominazione Assira, poi Babilonese, Persiana, Macedone, Seleucide e Romana. Nel corso della storia, i Fenici si erano mescolati con popoli diversi che vivevano sulla loro terra, soprattutto greci e armeni.  


Il dio Fenicio/Cananeo Moloch a cui per tradizione
bruciavano i loro bambini nel fuoco 

Durante l'espansione islamica sono stati arabizzati, però, non sono mai stati completamente assimilati, e la nazione libanese di oggi è erroneamente considerato come "araba", etichetta [respinta dal popolo libanese]. A differenza dei paesi arabi, lo stato del Libano ha un nome ufficiale di stile occidentale, "Repubblica del Libano" senza la parola "arabo" come invece è richiesto in qualsiasi stato arabo. La sola menzione degli arabi nella costituzione libanese fa riferimento alla lingua ufficiale di Stato, il che non significa affatto che il popolo libanese è arabo, allo stesso modo come la lingua ufficiale dell'Argentina è lo spagnolo, ma questo non significa che l'argentina sia spagnola.I palestinesi sono comunemente chiamati libanesi (anche se alcuni di loro provengono dal Libano occupato dalla Siria), e quindi non sono Fenici (Cananei). In realtà, in Libano, i palestinesi sono "rifugiati" e non si identificano con la popolazione locale. 

Nella regione meridionale sulle colline dal Golan, a sud, su entrambi i lati della Giordania  e sulla costa mediterranea dal Golfo di Haifa a Jaffa, che è la biblica Canaan, c'era la zona geografica composta da varie tribù di diversa estrazione: oltre i Cananei (Fenici) vi erano gli Amorrei, gli Ittiti, i popoli hurriti, i Gebusei, e gli Ivvei. Tutti assimilati nel contesto aramaico-cananeo. NON FU MAI COSTITUITO UNO STATO AUTONOMO ORGANIZZATO UNICO CHIAMATO PALESTINA, ma è rimasto all'interno di un sistema di alleanze tribali. Quando gli ebrei per la prima volta arrivati a Canaan condivisero la terra, ma non  si mescolarono con quei popoli, essi rimasero isolati dagli altri. Per contro, undici dei dodici figli di Yakov presero delle donne cananee come mogli e da allora, le tribù di Israele hanno cominciato a mescolarsi con la gente del posto. Dopo l'esodo, quando gli israeliti conquistarono la terra, di Canaan ci sono state alcune guerre tra loro e i Cananei in tutto il periodo dei Soferim (Giudici), furono definitivamente sottomessi dal re David. A quel tempo, la maggior parte dei Cananei erano comunità con gli Israeliti, altri avevano accettato la Torah ed erano divenuti Israeliti, altri facevano parte dell'esercito di Israele e Giuda. Infatti, i Cananei sono raramente menzionati durante il periodo dei re, di solito in riferimento a costumi pagani introdotti come elemento di corruzione tra gli Israeliti, ma non come un popolo distinto, perché erano stati completamente assimilati nella nazione israelita. 

Quando gli Assiri invasero il Regno di Israele, nemmeno una persona dei Cananei viene messa da parte, perché erano diventati TUTTI israeliti in quel momento. Lo stesso è accaduto quando i Babilonesi deportarono la popolazione del Regno di Giuda. Pertanto, le uniche persone che possono tracciare una linea che conduce ai Cananei antichi sono gli ebrei, non i palestinesi, perché c'erano Cananei dopo l'8° secolo a.C. e non sono stati mai distrutti, ma ASSIMILATI nel popolo ebraico. 

Conclusione: Perché i palestinesi non rivendicano anche l'affermazione dei "territori occupati" da parte della Siria, vale a dire il Libano..?? Perché non conoscono la lingua dei loro antenati i Cananei che parlavano ebraico/aramaico..??  

Perchè semplicemente NON ESISTE UNA RAZZA PALESTINESE.


...



FINE PRIMA PARTE


domenica 1 maggio 2011




Tutto appare come al solito e come da secoli si perpreta nel mondo.. tutti si lamentano di qualcosa anche se poi vogliono apparire positivi e così viene ritualizzato nella religione SixTemica il credo universale del: "LE SOLITE COSE CHE SONO SEMPRE ACCADUTE E ACCADRANNO SEMPRE.. MENTRE IO E I MIEI FIGLI SPERO CHE CE LA CAVIAMO E CHI SE NE FREGA DEGLI ALTRI SE LE COSE GLI ANDRANNO MALE"..!!

Così mentre DARPA spende milioni di dollari in progetti scientifici volti alla comunicazione telepatica tra uomo<=>macchina<=>uomo.. mentre vengono testate e sintonizzate le tecnologie per controllare i pensieri, i desideri e le rivoluzioni dei popoli.. mentre nei luoghi di potere viene utilizzata l'intelligenza artificiale per decidere quasi ogni cosa ormai nel mondo.. si continua a credere che tutto il SixTema funzioni e si basi sull'intelligenza umana.


Assolutamente da rivedere questo concetto tanto osannatto nell'ultimo secolo illuministico. 

In realtà è tutt'altro che chiaro e palese alla maggioranza che dietro il suo personale concetto di essere, pensare ed esistere si cela in realtà la MATRIX che vuoi o non vuoi.. che credi o non credi.. FUNZIONA PERFETTAMENTE PROPRIO PERCHE' SEI [TU] CHE LA ALIMENTI E LA RENDI PERFETTA CON IL TUO DESIDERIO EGOISTICO..!!

Essa ti ricambia mantenendoti in una delle realtà dei suoi miliardi di mini bolle matrix in cui gli esseri umani non vivono.. ma sopravvivono per alimentarla e farla crescere in potenza con i loro desideri, dolori, gioie, godimenti ed egoismi.. NESSUN UMANO PUO' O POTRA' MAI DISTRUGGERLA, ma solo opporvisi momentaneamente non dandogli l'alimentazione basata su quello che crediamo siano i nostri pensieri e sui sentimenti egoistici volti a soddisfare la fame di carne umana e che non tengono conto della coscienza altrui.

La maggioranza dei popoli vive e vegeta consenziente e menefreghista lamentandosi delle sue disgrazie o vantandosi dei suoi successi, gli uni contro gli altri.. ognuno nella sua bolla vitale spettatore e attore partecipe del tutto ciò che accade.. che pianga o rida, che soffra la fame o sia nell'abbondanza, che sia povero o ricco, malato o sano, potente o sconosciuto, continua comunque a far vivere questo mostro immane a danno di quella parte di umanità che al contrario NON VUOLE PARTECIPARE DAVVERO E SERIAMENTE ALLA MATRIX LUCIFERINA GLOBALE..!!

Questa minoranza invisibile che vive in mezzo alla maggioranza che sceglie anche per loro cerca con il suo essere ed esistere di apportare in senso inverso un contributo al non-mantenimento del mostro egoistico SixTemico in cui il mondo vive e sopravvive.. questa minoranza E' IL VERO FUTURO DELL'UMANITA'... è la generazione della salvezza e della ricreazione di un mondo davvero nuovo e ricolmo di ogni bellezza e abbondanza in pace e amore universali.

E' per raggiungere quello stato di grazia universale che ci sarà un punto di rottura.. un punto di non ritorno in cui la MATRIX sarà fatta implodere su se stessa da una potenza oltre l'umano e il comprensibile.

Non sarà il regno dell'uomo il futuro di questo pianeta.. ma il REGNO DI ELOHIM YAH'u'WEH che spazzerà via tutti questi regni e porrà loro fine a beneficio FINALMENTE DELLA MINORANZA CHE CHIEDE GIUSTIZIA SUL PIANETA TERRA.

Per la prima e l'ultima volta nella storia universale della vita si realizzarà che:

LA MINORANZA AVEVA RAGIONE.

Sì adesso Dio ESISTE, ESISTERA' e REGNERA' per l'ETERNITA'.. alla faccia dell'uomo egoista e di quella maggioranza che ha determinato i danni all'umanità nei secoli.
Così sia e così sarà per i secoli dei secoli.

In Verità.




B O J S

Related Posts with Thumbnails

Online ora


who's online now

Translate



Lettori abbonati RSS



Sostieni questa informazione



SEGUICI ANCHE SUL NUOVO SITO

Google+

Seguici e clicca su Follow




Post più popolari

Ricevi in email i nuovi post


Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



Archivio blog

Elenco blog consigliati

Argomenti

verità nwo Fine dei Tempi controllo sociale profezie 666 anticristo 2012 Ordine Globale eventi matrix crollo economico controllo psichico Futuro Svegliatevi crisi finanziaria 2013 Dio illuminati Grande Tribolazione controllo del pensiero disinformazione diritti civili religione segni dei tempi Falsità armi invisibili cambiamento Pace e Sicurezza armi silenziose religione universale 2018 Bestia Globalizzazione Poteri Occulti nuova era cospirazione 2012. Apocalisse Bibbia Economia disastri Anunnaki Rivelazione attualità coscienza scienza società Cabala epidemie marchio popolazione Cristiani veri armi psicotroniche guerra onde elettromagnetiche Babilonia la Grande Leggi Morali Universali Massoneria Propaganda controllo popolazione realtà scie chimiche Alieni CONTROLLO MENTALE CRISIS Occulto YAHUWEH esoterismo new age Extraterrestri Sistema Economico libertà microonde riflessioni 2010 Neuro confusione Vaticano genocidio politica yahushua Leggi causa effetto Unione Europea YHVH elf medicina salute CRISTIANITA' Finanza Satanismo amore cervello crisi economica informazione microchip nanotecnologie sette vaccini Avvento Messia CRISI Cristo Luminari Regno Spirito Transumanesimo frequenza governo malattie Mercati Messyah TETRAGRAMMATON indotti inganno metodo scientifico storia Arhiman DENARO ELOHIM Gesù Islam JEHOVAH Lucifero NOME Oriente Risparmi Uomo Cristico altruismo armi biologiche ebe feste pagane incarnazione ipocriti ricerca Alieni Bugiardi Angeli caduti Apparizioni Mariane Demiurgo EURASIA GEOVA Ibridazione Multinazionali SINGOLARITA' Segnale Digitale Superuomo YAHWEH codice barre complotto farisei intelligenza artificiale solidarietà televisione terremoto yahshua Conoscenza Ebrei Haarp Illuminazione Internet JeZeus Legge Meretrice Messaggio Monti PAPA PROTOCOLLI Qabbala RUSSIA SINGULARITY Signore YHWH alchimia bambini cittadini incontri del terzo tipo magia menzogne moneta unica mondiale paranormale ARMAGHEDDON Androide CAOS EM Pulse EURO Fede Genetica Gnostico Grecia Jesus LAVORO Missione Pubblicità RFID Sionisti Sostenibile ULTIMI GIORNI YAH computer contattati denuncia illegalità influenza media scienza dell'uno 7 torri del diavolo ARMI ELETTRONICHE Anima BANCHE CINA Cattolicesimo Clonazione Cyborg ELOHA ELYAH EVANGELICI Europa Golem Industria Farmaceutica Jezus NUOVO ORDINE MONDIALE Rael SCANNER SCHIAVI SION Siragusa Umanesimo armi psichiatriche controllo biologico cospirazionismo cronaca malattia mentale mondo unito nanoscienze polizia salute. alimentazione scontri segni nei cieli simbolismo subliminale transazione elettronica wireless AMARE ATTENTATI CALIFFATO CORANO CURA Chiesa ELOAH FAMIGLIA Gaia HPV INVASIONE ISIL ISIS Israele Italia KURZWEILL LETTURA PENSIERO LHC Collider Legge del governo MAOMETTO PSICHIATRIA Rivoluzione SAVI Salvatore TELEPATIA TERRORISMO Talmud Terra Torah UMANI 2.0 Vday antitaccheggio apocalisse armi a raggi bioenergia chiesa cattolica consumatori controllo Internet empatia esposto occidente pace pandemia papillomavirus perdono persecuzione uploading della mente violenza 2014 25 dicembre 92 Apostoli BANCA CENTRALE BCE BOJS Baal CONTRO UMANITA' Capodanno DIBATTITO DIMISSIONI ECONOMICO ELI ENERGIA ELETTRICA EU Epifania FALSE DOTTRINE FINE DEL MONDO Fantascienza Gesuiti Giappone HASHEM INTERNAZIONALE Incantesimi JIHAD Lezione MEDIO ORIENTE MUSULMANI NATSARIM NOE' NORVEGIA Natale ORWELL Oroubous PROZAC PUTIN Roccia SCANDALO SENTINELLE SOLIDARIETA' STALKING Santi Signoraggio Sorath T.S.O. Tecnolgia Teocrazia Trattamento Tribunale minori UNIONE Umani Vaticanix YEHWAH antibiotici babele biochip calcio cananei casa collaborazione collasso combattimento corso creazione culto diabete dies Natalis Solis Invicti filistei free energy industria alimentare informatica intermatrix killer libano magia nera metapsichica mk ultra palestinese pasqua pianeta psicogenesi robot sacrifici sanzione amministrativa sfratti tecnologia tesla tifosi tradizioni umanità zucchero 11/9 19 ottobre 1969 2 Testimoni 2.0 2011 2012. Apocalisse. IPV6 2015 2016 2020 3D 66 LEGGI 7 GIUGNO 2014 7 LEGGI 8 marzo 9+2 ACEA ACTA AFFITTASI AI AIDS ALBERT PIKE ALLARME ARABIA SAUDITA ARCA DI GABRIELE ASSOCIAZIONE AVARI Ambientalista Apollo Ari Folman Avventisti BAVLI BINITARISMO BLOG BOLLETTA BOSONE HIGGS BRASILE Beppe Grillo Bioingegneria Blogger CASE CERCA CERCO CERN COMUNITA' EUROPEA CONTRO COSTO CRIMINI CRISTIANI CSI CUSTODI Cancro Caronia Cerimonia Cinema DEDICATO DISCEPOLI DITEISMO DMITRIJ MEDVED DNA DOLOMITI Divina Droni EASTER EDISON EGOISTA EMERGENZA ENEL ENI ESTERO EUROGENDFOR Esseni FALSI PROFETI FAMIGLIE FAMILY FEDERAZIONE FESTA FIGLI Film Francesco Francesco I Freud Frutta Fumo G20 GAS GINEVRA GOOGLE Gea Genesi Giovanni Giustizia Gnosi Gottardo HAMAS HERA HIV Hubble ILLUMIA INTERESSI IOR IRAQ ITALIAN ITALIANA Impresa Inaugurazione Iniziazione Innovazione Iran JANNAH JOB Jorge Jung LEGGI NOACHITE LIBIA LUNA ROSSA Londra Louisa May Alcott Luna MANIFESTAZIONI MECCA MISTERIOSO CONGEGNO/ARMAMENTO MUHAMMAD MUTUI Madre Merkel Montagna Movimento 5 Stelle NOTIZIE OFFER OFFRO Obbligatorio Olimpiadi Ologrammi PESACH PETROLIO PLASMA PREESISTENZA PROFETA PROGETTO DEI SECOLI Padre Pio Pietro Portale Progetto Enoch Project QUANTICO QUANTISTICO Qumran RENT RINCARI RISPARMIO Ravenna SATANA SETTEMBRE 2015 SHARIA SHEMITAH SINDROME SLAVES SOCIETA' SPORTIVE SORGENIA SPORT Sanitario Sophia Sostenibile. Green Stampante 3D Sviluppo TARGETED INDIVIDUAL TEORIA STRINGHE TERNA TETRADE TIME TRAVEL TUTELA The Congress Treno Tunnel UFO UNO VECCHIO ORDINE MONDIALE VIAGGIO NEL TEMPO VIDEO VITTORIO MARCHESI Verde WAR WORK WORLD CUP 2014 accuse affiliazione aiuto alarma alarma allevamenti animali allunaggio anniversario antidepressivi antifumo cambiament cartella esattoriale chemtrails codice della strada combattente coordinamento dea depressione diritti donne donna dossier election day elezioni europei 2012 facebook femminismo femminista focolarini gabriele sandri genere gozzoviglie guardiani horror ideologia incidenti stradali industria automobilistica lato oscuro manifestazione medicinali meteorite mondiale morgellons movimento resistenza popolare numero nuovo occupazione odio omicidio opus dei orgoni origine ISLAM origini cristianesimo paperclip parapsicologia pericoli pillola blu pillola rossa popolari popolo pranzo psicanalisi psicotrope raciti re reincarnazione rituale scrittrice secolare serpente sol levante soldati spirale stato stato di polizia sterilità maschile suicidio torre traforo tsunami ultrà
(c) 2007-2021 by INTERMATRIX. Powered by Blogger.